Passa ai contenuti principali

Trekking - Campiglia Cervo - Santuario di San Giovanni Battista - Valle Cervo (BI)


Distanza totale: 5,27 km (3,3 mi)
Tempo totale: 2:14:46
Dislivello massimo: 1075 m
Dislivello minimo: 842 m
Dislivello: 440 m 
registrato con il MyTach


Questo semplice giro è servito per realizzare la tesina della conclusione del corso ONC del Cai, la tesina la potete trovare qui.
Il giro è ad anello le bellezze della Valle Cervo sono principalmente le faggete ed il fascino geologico della sienite con tutte relazioni antropiche legate alla cavazione del materiale dalle montagne aspre della valle. La partenza è da Campiglia Cervo (BI), precisamente dal ponte del cervo (trovate tutti i dettali dentro alla tesina). Si prosegue sulla strada fino a che non si raggiunge la Frazione Oretto. Dalla Frazione di Oretto si ammira la cava in alto, tra faggete e pteridofite (come il Asplenium trichomanes). Si prosegue attraversando il Rio Bele e si prosegue tramite sentiero verso la frazione di Mortigliengo, dove nella piazza si ammira un bellissimo panorama sulla bassa valle. Seguendo il sentiero che da dentro la frazione porta alla frazione di Mazzucchetti patria dell'architetto Alessandro Mazzucchetti. Seguendo il sentiero che attraversa l'abitato si prosegue su sentiero tra faggete e castagni fino ad attraversare il Rio Bele. Dopo aver attraversando si continua fino ad arrivare a Santa Maria di Pediclosso la chiesa più vecchia di tutta la valle. Si prosegue ancora per diversi tornanti fino ad arrivare al Santuario si San Giovanni Battista (unico santuario in tutta Europa dedicato al santo). Il rientro avviene dal sentiero dei preti delimitato da diverse cappelle votive per tutto il percorso. Al termine si arriva al ponte del cervo dove siamo partiti.
il ponte antico sul cervo



Oretto - sullo sfondo l'unica cava ancora attiva della valle


Salita a Mazzuchetti

Silene dioica (L.) Clairv.


Faggeta


Santa Maria di Pediclosso

San Giovanni Battista

Sentiero tra i faggi

Faggio (Fagus Sylvatica)



vi consiglio di leggere la tesina con molte informazioni sul percorso e sulla valle



Vista da Google

Cartografia: Carta dei Sentieri il Biellese Nord-Occidentale foglio 2 – Scala 1:25000

Commenti

Anonimo ha detto…
Ciao, intanto grazie per il sito, fonte di ispirazione per nuove gite. Questo commento per avvisare che il ponte sul Bele da Mazzucchetti non c'è più. In alternativa si può salire sino alla frazione Selletto e collegarsi alla strada asfaltata sopra il Santuario di S. Giovanni.

Post popolari in questo blog

La macchina del pane - Bifinett KH 1170

le ricette Abbiamo ricevuto in regalo una macchina del pane, accessorio che mai avevo immaginato di comprare, perchè ho sempre pensato che consumasse un sacco di corrente elettrica e che tanto valeva comprarlo dal panettiere. Secondo varie ricerche internet, ad esempio qui , farsi il pane è invece decisamente conveniente, perchè costerebbe meno di un euro al chilo, con l'ulteriore vantaggio di sapere le materie prime utilizzate. Su internet poi ci sono un sacco di ricette, manuali, consigli, post e forum che ne discutono e danno consigli. A me che piace spacioccare in cucina, ma che ho poco tempo, si è aperto un mondo tutto da scoprire!! Infatti già con il solo pane è possibile sbizzarrirsi nell'aggiunta dei più disparati ingredienti e nella scoperta che esistono un sacco di tipi di farine, ma in più è possibile anche fare dolci, e qualcuno ci ha fatto persino la polenta, il mou e il risolatte. Niente da dire, semplicemente, proverò tutto!! Qui un po' di manuali crea

Reportage sulla Volpe - scaricabile gratuitamente

" Reportage la volpe ", questo il titolo dell'opuscolo ideato dalla LAC di Novara in collaborazione con la LIPU sez.Biella Vercelli, pubblicato interamente grazie al CSV di Novara . La foto di copertina è di Roberto Marcon, mentre le altre sono state messe a disposizione dal Responsabile della nostra sezione, Giuseppe Ranghino. I testi, redatti da Eleanna Zambon, Giuseppe Ranghino e Stefano Costa, fanno da cornice alle splendide foto, che di per sè già parlano da sole. E' possibile scaricare l'opuscolo in formato pdf visitando il sito delle GEV di Novara, oppure cliccando qui . [ via lipublog ] Technorati Tag: volpe , lac , natura , ecologia , fotografia , Parco nazionale del Gran Paradiso

Trekking da Eaux Rousses al Lacs Djouan – Valsavarenche (AO)

Partenza da Eaux Rousses 1666m Arrivo ai Laghi di Djouan 2516 Dislivello: 900m circa. tempo: 2:30 ore circa. Partiamo da casa, il tempo è bruttino e nuvoloso. Appena arriviamo a Valsavaranche lasciamo le nuvole sotto di noi e si apre una meravigliosa giornata di sole contro tutte le aspettative. Parcheggiamo nei pressi dell’Hotel Paradisia a Eaux Rousses   1666m , siamo io, Silvano e Anna. Seguiamo il sentiero n.. 8C (alta via n..2) che sale in traverso tra qualche sterpaglia fino a migliorare in un bel sentiero largo e comodo. Mano a mano che saliamo il Gran Paradiso spunta in tutta la sua bellezza, si vede la prima neve invernale fresca che brilla al sole. I colori autunnali sono bellissimi, alberi, prati marroni e spruzzate di neve rendono la valle addormentata. Sul sentiero parte in volo un fagiano di monte molto bello. Intanto due rapaci di grosse dimensioni volano intorno alla punta della montagna. Silenzio, pace, natura non incontriamo altre persone.Il primo ru