Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2012

Stazione Meteo - i primi dati

I primi dati della stazione meteo sono disponibile online a questo indirizzo: http://mbmeteo.marcoberri.it Per la parte tecnica trovate [ qui ]

Stazione meteo... Sul balcone..

É passato qualche mese da quando abbiamo seguito il meteolab e sono piacevolmente rimasto affascinato dai fenomeni meteo. Con i consigli di Cinzia abbiamo acquistato due libri molto curati sull'argomento: - Manuale di meteorologia di  Giuffrida e Sansosti. - Atlante universale delle nuvole di Zanocco. Questi testi fatto nascere la voglia di misurare e studiare i fenomeni metereologi. Cosa esiste di meglio se non acquistare una piccola stazione meteo da installare sulla terrazza? Dopo varie ricerche e selezioni per il budget disponibile approdo su un modello economico ma completo, la pce-fws 20. Tra qualche settimana saranno disponibili i dati online della stazione. (il tempo di finire il sito)

Zoom!!!

Comprato un giocattolino per fare foto ingrandite a pochi euro su ebay. Ecco il risultato. Sabbia (evidenti le tracce di quarzo) Dettaglio di una pigna Foglia di bagolaro, pagina inferiore, in evidenza i peli o Tricomi intorno alla nervatura principale. I tricomi proteggono dai funghi e aiutano a trattenere e catturare le particelle di umidità. Gneiss Occhiadino (quarzo, plagioclasio e biotite) Scisto Granato

Trekking – Sentiero dei Castagni – Montestrutto (TO)

Distanza totale: 4,42 km Tempo totale: 2:03:48 Dislivello massimo: 772 m Dislivello minimo: 305 m Dislivello: 570 m solo salita Passeggiata invernale in bassa Valle d’Aosta. Nelle zone più alte è arrivata la neve, poca voglia di iniziare a portare a presso le ciaspole… Il percorso dei Castagni parte dalla Frazione di Montestrutto, proprio dal parcheggio della palestra di roccia famosa e molto frequentato. Si segue la strada asfaltata fino ad intercettare il cartello che indica la partenza della passeggiata (sentiero 881). Il percorso ad anello è totalmente su una antica mulattiera. La bellezza della zona e i colori autunnali rendono il percorso molto piacevole. Da segnalare la presenza geologica molto importante di strutture provenienti dal movimento del ghiacciaio baltico e modellate in fase orogenetica alpina. Nella prima parte del sentiero sono evidenti i cespugli di pugi topo ( Ruscus aculeatus L. ) con qualche bacca rossa. Ogni tanto qualche pianta di uva turca ( Phytola