Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2008

A spasso con le ciaspole per i boschi di Mèlezet

Io e Daniele, arriviamo a Mèlezet verso le 11:30 con calma e con passo da pigrone…. la giornata è nuvolosa abbiamo voglia di ciaspolare ma con calma senza fretta.. decidiamo in barba a tutti gli sciatori di fare del fuoripista con le ciaspole alla selvaggia nei boschi della zona… Partiamo da sopra la pista baby, proseguiamo sulla sinistra, superiamo un bel lago ghiacciato e ci addentriamo nei boschi. Seguiamo sentierini, canaloni in salita, discese ripide naturalmente non battute. Bello e carino, la neve è bellissima morbida e non si affonda molto. Rientriamo nel primo pomeriggio dopo un percorso quasi circolare.     foto tracciati gps Technorati Tag: Bardonecchia , Mèlezet , Torinese , Ciaspole

Dean Koontz – Il luogo delle ombre

Odd Thomas personaggio introverso e poco appariscente oltre a fare il cuoco in un Fast food ha la caratteristica di vedere i morti…. le anime dei morti che ancora non sono trapassate verso la luce per questioni terrene ancora da risolvere. Odd, famiglia disagiata, padre truffatore e madre malata di mente, la sua vita è pilotata dalla semplicità e dal suo forte amore per Stormy. Il potere di visionario di Odd lo trasforma in investigatore del paranormale, una corsa contro il tempo per evitare una strage di persone. Il libro è un crescendo di azione, dietro il diario emerge un’analisi sul male e delle follia umana. L’immagine della cittadina in mezzo al deserto del Mojave, Pico Mundo, simbolo di desolazione umana e forse anche mentale.. i sito: MySpace , web e l’ autore Autore: Dean Koontz Titolo: Il Luogo delle Ombre Editore: Sperling & Kupfer   Pagine: 435 Isbn: 978888274981 Ann

J.C. Lafaille – Prigioniero dell’Annapurna

Libro spettacolare, la storia di J.C Lafaille, la sfida con la montagna che riuscirà a conquistare solo dieci anni dopo la prima tragica spedizione dove perde il suo compagno di cordata proprio sulla parete est dell’Annapurna, questa ascesa si conclude con una ritirata in solitaria sotto lo scarico continuo di ghiaccio e rocce, la frattura di un braccio e la salvezza finale nonostante la poca esperienza extraeuropea. La montagna domina il libro, Lafaille si arrabbia con quella mangia uomini, altre volte rimane affascinato dalla bellezza selvaggia di 8000 metri, da quella aria sottile,dalla continua sfida verso la cima e anche verso il ritorno al campo base, verso la salvezza.Il rapporto con la famiglia è molto bello sia con i figli che con la moglie, una moglie che oltre ad aver sposato l’uomo ha sposato anche la sua ragione di vita, l’alpinismo. Jean-Christophe Lafaille Prigioniero dell’Annapurna Serie i Licheni

Ciaspolata al Monticchio, Pera Furà e Alpe Mosino

Arriviamo verso le 9 al parcheggio precedente al Bocchetto Sessera ( Oasi Zegna ). Si attraversa la strada si indossano le ciaspole e via si sale. La neve ha una bellissima consistenza si sprofonda solo qualche cm e la pista di salita è ben segnata. Si sale mantenendo la sinistra e poi si prosegue a zig zag sulla destra. A questo punto ci si trova davanti una collina che superiamo sulla sinistra per poi trovarci a pochi minuti dalla nostra meta, il Monticchio. La salita è bella, ripida ma veloce merito di questa bella neve. In alcuni punti è scoperta dal vento,in altri  è finemente lavorata dal vento, sembrano piccole onde marine perfette nella loro forma. Arriviamo al Monticchio decidiamo di proseguire seguendo la cresta verso la cima delle guardie. Arriviamo fino alla famosa Pera Furà passando per la “colma bella”, un bellissimo incastro di pietre che genera un buco al suo centro dove si ammira un bellissimo panorama fino alla punta del Monviso, sulla sinistra è possibile ve

Ciaspole da Rossa alla Piana Campello

Partiamo con le ciaspole da Rossa 813 nella Valsermenza, parcheggiamo con qualche fatica nella piazzetta  il paese è piccolo e molto carino. Iniziamo a salire seguendo il percorso 400, il nostro obbiettivo è il Pizzo Tracciora di Cervatto 1917.   In questa valle è scesa parecchia neve ma il sentiero è ben tracciato quindi per ore le ciaspole rimangono nello zaino. Il primo posto che incontriamo è la frazione Piane a 1050 m. s.l.m., una bella fontana e alcuni passaggi stretti tra le case caratteristiche della zona. Proseguendo la neve diventa più alta e ci obbliga a mettere le ciaspole. La giornata è stupenda un bellissimo sole e l’assenza totale di vento sono veramente l’ideale per una marcia in montagna tra la neve. Arriviamo all’alpe Barbugheta con un bellissimo panorama sulla Valsermenza. Attraversiamo un piccolo bosco ed arriviamo su una zona di alpeggio molto vasto. In conclusione arriviamo all’Alpe Campello 1565 , ci fermiamo per pranzare sotto ad una b

Frank Schätzing – Il diavolo nella cattedrale

Colonia 1260 un intrigo avvolto delle classi nobili dei commercianti di questa grande cittadina, classi sociali che si scontrano per il potere contro l’arcivescovo. Lo scontro finale avviene tra le due parti sotto forma di due figure rappresentative delle due fazioni anche se in modo diverso, Jacop squattrinato ladruncolo e Urquhart nobile sicario impazzito per le stragi di innocenti durante le crociate. La parte finale del libro è bellissima, frenetica,incalzante e spettacolare. Le ricostruzioni storiche sono molto accurate e fedeli. Il libro mette in risalto anche l’inutilità e il sangue versato per le crociate oltre che agli errori e le brutalità del periodo medioevale.    Frank Schätzing Il diavolo nella cattedrale Editore Tea Maggio 2008 isbn 9788850217045 Euro 10 su bol Technorati Tag: Frank Schätzing , Il diavolo nella cattedrale , libri

SursumCorda in concerto

Vi segnalo l'evento organizzato da 12 Dicembre al teatro Civico di Vercelli ore 21.00, concerto benefico a favore del Progetto Tanzania . ingresso 10 Euro Technorati Tag: vercelli , 12 dicembre , concerti , sursumcorda

Creare menù con word

Mi sono ritrovata a dover creare un menù, e ho pensato di cercare come al solito su internet, con la speranza di trovare qualcosa di già pronto. Ho così scoperto che esistono dei modellì già pronti, sul sito della microsoft . Incredibile: c'è una buona scelta, i modelli sono bellini.... noooo.... il sito della microsoft che mi torna utile e una volta tanto non mi fa dannare... Forse è per questo che ha nevicato. Da notare che ci sono svariati modelli già pronti, per le varie esigenze: biglietti vari, buste, calendari e persino comunicazioni, avvisi, volatini. C'è anche qualche presentazione in power point. Una risorsa da tenere nei segnalibri! Buona stampa!! Technorati Tag: microsoft , word , menù