Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2012

Trekking - Rifugio Locatelli - Monte Paterno - Rifugio Comici - Val Fiscalina (BZ)

La prima volta in dolomite, non sono mai stato da queste parti e vi assicuro che è un posto stupendo, le montagne sono bianchissime aggiungo un sapore diverso alla camminata, lo sguardo è imprigionato da queste guglie di dolomia, tra il passaggio delle profonde gole e i pinnacoli che spuntano come dita. La gita è organizzata dal Cai Biella , non potevamo trovare due giorni si sole come questi dopo le piogge della settimana passata. Dopo diverse ore di viaggio da Biella (vi assicuro che in pulmino è veramente lunga... più di 6 ore) arriviamo a Sesto (BZ) in Val Pusteria dopo un veloce pranzo partiamo verso le 13:15. Seguendo la strada non asfaltata (tra i pini cembro) si arriva in 15 minuti al  rifugio Fondovalle dove troviamo alcuni stand  di una corsa podistica in corso, tanta gente, posto molto turistico e facilmente raggiungibile anche dai più piccoli. Rimango in coda al gruppo, un po per i miei piedi dolenti dall'ultima gita un po per riuscire a fare con calma fotografie ed

Liberazione rapaci 30 settembre - Lab Didattico 7 ottobre - Parco Burcina

Vi segnalo: Domenica 30 settembre alle ore 10 si terrà l'immancabile LIBERAZIONE DEI RAPACI curati presso il centro della fauna selvatica di Asti. L'accesso alla manifestazione è gratuito, partecipate numerosi!! Inoltre sono aperte le iscrizione per il laboratorio didattico "Nidi e mangiatoie", che si terrà la domenica successiva 7 ottobre, alle ore 15 sempre presso il parco.  Un'esperienza da non far mancare ai bambini! Per info: biella@lipu.it [ via lipu blog ]

Trekking - Via Francigena da Santhià a Vercelli (VC)

Distanza totale: 30,74 km Tempo totale: 6:52:52 Tempo di spostamento: 5:32:11 Velocità media: 4,47 km/h (2,8 mi/h) Dislivello massimo: 240 m Dislivello minimo: 161 m Registrato: 02/09/2012 07:15 da My Tracks su Android Giornata nuvolosa senza trekking previsti a causa del tempo brutto, decido dopo tanti tempo di seguire la via francigena che parte da Santhià fino a Vercelli, una passeggiata che avevo in mente da tanto. Parto alle 7:15 da Piazza Roma in Santhià, la piazza è deserta, saluto la chiesa ed inizio il percorso da pellegrino lungo Corso Nuova Italia ovvero il corso principale di Santhià. Il lastricato è unido dalle piogge che da diversi giorni bagnano la pianura indicando la fine dell'estate. Arrivo al fondo del corso e inizio la salita sul "Drago di Metallo", una costruzione di attraversamento aerea sulla ferrovia. All' uscita del "Drago" si giunge al rione Pancrazio che si chiude con la chiesetta di San Rocco delimitando l'abita