sabato 12 settembre 2009

Rifugio Rivetti – Colle della Mologna Grande – Punta tre vescovi

Una giornata peggiore non potevo trovarla! Mi sveglio alle 5 del mattino, alle 6:15 sono nel  parcheggio di Piedicavallo 1049m, il tempo è nuvolo e nebbia in arrivo.

Accendo la frontale è ancora buio, il percorso corre veloce, oggi sono in versione solitaria, iPod a volume alto,  sono diversi anni che non passo da queste parti. Ne approfitto per muovere le gambe più velocemente del solito e in due ore sono arrivato al Rifugio Rivetti. Sul sentiero non trovo nessuno trekker (si vede che è troppo presto), dopo il rifugio Olimpia trovo un personaggio sdraiato sul sentiero con con un cannocchiale, penso che stia facendo birdwatching è vestito di velluto marrone… bho!

dopo i soliti passaggi si entra alla base del Vallone del Mologna, in alto appare il rifugio Rivetti. Ci sono ancora rimasugli di nevaio nella parte più fredda della conca.

 

 

eccomi al Rifugio Rivetti 2150m un simpatico cane mi si avvicina (ma quanto puzza!!!!!!!)

il rifugio

vista dal rifugio

il cane del rifugio

Questa è la parabola e la webcam che filma sul bellissimo Vallone della Mologna e la Valle Cervo.

la web cam e l'antenna del rifugio

Si passa sul fianco del rifugio e si prosegue sul sentiero E60 che fa parte del GTA n.15 e dell’alta via.

Si risale verso il colle, segni gialli e bastoni colorati indicano la strada. Il sentiero passa in una pietraia abbastanza grossa e comoda.

Verso il colle

IMG_4749

 

IMG_4751

In meno di 15 minuti si arriva al colle della Mologna Grande 2356, una montagna di pietra ne segna la punta.

 colle della mologna grande

colle della mologna grande

colle della mologna grande

 

Dal colle si ammira la Valle del Lys anche se la nebbia nasconde parecchio. Ecco il lago di Crotie.

Lago della valle del lys

Dal colle si prende sulla destra per tracce segnalate da colori gialli, in meno di 20 minuti porta alla punta tre vescovi. Il sentiero è per escursionisti esperti, infatti molte volte bisogna appoggiare le mani e scalare piccoli tratti, inoltre il sentiero passa su zone ripide dove l’erba bagnata può essere un pericolo.

versl la punta 3 vescovi

verso la punta

Questo è l’unico passaggio impegnativo, è un passaggio di arrampicata di secondo grado, bisogna stare sulla destra utilizzando le tacche come scala. Ricordarsi di portare la massima attenzione.

Passaggio impegnativo

verso la punta

Arrivati in punta 2503m sotto ad una pietra si trova il libro di vetta dove lascio la mia firma di passaggio.

Punta 3 vescovi

 

Libro di Vetta

Libro di vetta

Tra la nebbia ogni tanto appare un laghetto della sottostante Val Sorba.

Laghetti dalla punta 3 vescovi

Laghetti dalla punta 3 vescovi

Ritorno al rifugio, discendo il vallone del Mologna verso Piedicavallo. Passando accanto al rifugio trovo degli arrampicatori che ogni tanto appaiono tra i banchi di nebbia, ho cercato documentazione su web per sapere quale parete fosse ma non  trovo nulla.

Il rivetti

2 arrampicatori

Per concludere la discesa mi becco anche qualche goccia di poggia…

Si scende

Il percorso visto da Google Earth

rivetti_mologna_grande_3_vescovi

 

Cartina: Carta dei sentieri “Il biellese Nord-Occidentale” foglio 2 Scala 1:25000 e “Itinerari escursionistici nel Biellese” di C. M. Testa.

il tracciato gps è stato realizzato con i punti presi con il Garmin eTrex e il percorso con il MyTach

Rifugio Rivetti su fb

altre foto

tracciati gps

2 commenti:

iLa ha detto...

Caspita ancora neve in Valle?! Quest'estate non sono tornata a casa e mi fa strano pensare che é ancora rimasta neve...
Interessante sapere che il rivetti ha una web cam, cercheró su internet se é disponibile accedere e dare uno sguardo. Tu conosci il link?
Ciao,
iLa

Marco ha detto...

si è questo: http://www.regione.piemonte.it/montagna/areemontane/webcam18.htm