domenica 6 luglio 2008

Rifugio degli Angeli 2940m - Becca du Lac 3405m

Finita la ferrata Bethaz-Bovard, continuiamo il percorso dalla Becca dell'Aouille verso il Rifugio degli Angeli (ex Scavarda), il percorso è lungo su diversi sali scendi tra pietraia e qualche piccolo nevaio...

IMG_4542.JPG

La Valgrisenche

una sete incredibile dopo 4 ore di ferrata al sole, riesco a trovare dell'acqua di fusione (con un retrogusto amaro..)  la zona è molto bella, si trovano diversi laghetti ghiacciati (Lac's de Morion 2800 m).

IMG_4538.JPG

La strada è lunga e il sentiero è comodo, il rifugio appare e sparisce alla vista molte volte, in alcuni slarghi il vento è molto forte ma lo spettacolo dei laghi ancora ghiacciati è bellissimo.

IMG_4549.JPG

IMG_4544.JPG

Lacs de Morion

Arrivo al rifugio in circa 2 ore di marcia. Come al solito sono il solitaria, sono troppo lento per quelli veloci e troppo veloce per quelli lenti.....

Il rifugio è situato a 2940 metri perfettamente mimetizzato tra le rocce con le pareti ramate ad impatto visivo quasi nullo (dal basso è difficile vederlo così mimetizzato).

 Rifugio degli Angeli

 

Rifugio degli Angeli

Arrivando al rifugio c'è una bella balconata che da vista sulla valle e sulle cime più alte.

 

Qualche ora per riprendersi e lavarsi con l'acqua di fusione del ghiacciaio (un freddo!!), una lauta cena  e poi a dormire velocemente, i rifugisti sono molto gentili e disponibili ed il rifugio è bellissimo, super organizzato.

IMG_4577.JPG

La stanza da letto del rifugio

La notte passa tranquilla, alla mattina sveglia all'alba, colazione a lume di candela (il generatore di corrente viene utilizzato dalle 8 dell mattino alle 10 di sera). Vengo messo in cordata con Alberto, prepariamo la cordata, il cordino di sicurezza, ramponi, picca e si parte. L'alba è bellissima dietro alle montagne.

IMG_4582.JPG

Alba dal rifugio degli angeli

partiamo dal rifugio e proseguiamo lateralmente in salita per il ghiacciaio de Morion, semplice e sempre in traverso, qualche roccetta ogni tanto (giusto per rovinare i ramponi....)

 

IMG_4586.JPG

 

IMG_4590.JPG

 Alberto e la salita al colle

IMG_4594.JPG

 

IMG_4596.JPG

Ezio al Colle

In circa 2 ore arriviamo al Col dù Ruitor, un'altro gruppo del Cai di Milano non segue la nostra strada ma punta alla salita verso la punta del Ruitor abbastanza semplice. Dal colle è possibile vedere i rimasugli di un piccolo bivacco chiamato la Capanna Deffeyes.

 

Becca du Lac

Ghiacciaio del Ruitor visto dal colle

Passiamo sotto alla Testa del Rùitor 3486m, è proprio appuntito!

Il nostro percorso attraversa il ghiacciaio semplice e senza crepacci o eccessivi dislivelli fino ad arrivare alla vista del Col de Saint Gra a 3285.

IMG_4611.JPG

 La testa del Ruitor

Arriviamo alla Becca, in totale 4 ore da rifugio 3405 m, arrivati in punta la giornata si chiude, veniamo avvolti da nuvoloni paurosi e l'aria è piena di corrente statica da farci rizzare i capelli i testa. Rapidamente ritorniamo indietro dopo aver raggiunto la meta e ci prendiamo la solita grandinata mista a pioggia....

Becca du Lac

 La Becca du Lac

Il ritorno al rifugio è abbastanza veloce il gruppo del Cai di Biella è compatto e i meno di 2:30 siamo indietro felici della bella gita. Ci fermiamo a mangiare dell'ottima pasta fatta in casa al rifugio degli angeli e rimango affascinato dai racconti di Martino sulla spedizione in Nepal (responsabile del soccorso alpino biellese).

Il rientro è abbastanza veloce, in circa tre ore siamo alla macchina passando per il sentiero normale e arrivando a Bonne. Prendiamo pioggia con qualche schiarite, i pascoli che si attraversano più a valle sono molto belli, pieni di verde e acqua corrente.

becca_dell_aouille_rif_angeli

La Ferrata Bethaz-Bovard

 

rif_angeli_becca_du_lac

Dal rifugio degli angeli alla Becca du Lac

 

rif_angeli_bonne

 

Dal rifugio degli angeli rientro a Bonne

Altre foto

Tracciati gps

Nessun commento: