venerdì 16 ottobre 2009

Trekking - Punta di Circe – Monte Circeo (LT)

Scarico i due studiosi all’Albergo Oasi di Kufra per il convegno e parto per la punta del Monte Circeo immersa nel Parco Nazionale del Circeo.
La partenza è da una località chiamata Torre Paola (capeggiata proprio dal una bellissima torre sulla scogliera). Il tempo è bellissimo, soleggiato, fresco e senza nuvole.
 Torre di Paola
Il sentiero parte prima della curva appena dopo aver avvistato la torre. Parcheggio ed inizio l’escursione. Seguo una strada contrassegnata da cartelli che indicano il sentiero numero 1,2 e 3. L’idea è proprio di salire dal sentiero n.1 più panoramico e poi scendere dal n.2 attraverso il bosco e più diretto.

Sentiero
Dopo qualche minuto di percorrenza della strada sulla sinistra trovo le indicazioni per il sentiero n.1 che entra in modo ripido all’interno del bosco. In effetti il percorso è parecchio ripido su terreno non molto battuto e umido, è facile scivolare.
Sentiero
Sentiero
Seguo il percorso per circa 30 minuti quando inizio ad uscire dal bosco sul lato più esterno del Monte Circeo e si apre una bellissima vista verso la costa sottostante parzialmente nascosta dalla vegetazione. Alcuni passaggi sono leggermente impegnativi su roccia, anche se le rocce sono tutte gradinate e sono anche di un bianco abbagliante. Proseguendo questo percorso tra piante che stringono il passaggio e piccole scalate di qualche metro il panorama si apre notevolmente.

Arrivo ad un piccolo pianoro dove trovo un omino di pietra, guardo l’altimetro e vedo che sono solo a 450 metri ancora lontano dalla Punta di Circe.





Proseguo il percorso di cresta guardano il panorama che mi circonda molto bello. Passo altri due punte e finalmente dopo altri piccoli passaggi arrivo alla Punta di Circe in poco meno di 1 ora e 20 minuti (sulle cartine è segnalato 2 ore).

vista dalla Punta di Circe
vista dalla Punta di Circe
io

lo spettacolo che mi circonda è bellissimo, si vedono tutte le isole, tutta la costa di Sabaudia fino a Latina e tutti i golfi  oltre che a Sabaudia,San Felice Circeo e tutti i laghi del Parco.
panoramica
Scopro di essere arrivato i cima per via del pianoro e di una pietra piccola che indica 541m… mi aspettavo almeno un omino di pietra… bho…. mangio qualcosa e rimango a godermi il paesaggio per 30 minuti.




La discesa è tutta un’altra cosa, appena scesi dal pianoro identifico l’unico segno (un omino di pietra) per recuperare il sentiero n.2 che scende all’interno del bosco.
deviazione sentiero 2
La discesa non è nulla di che, il percorso è interamente nel bosco umido e solo una volta si raggiunge un piano dove si apre e si ammira il paesaggio.
vista su Sabaudia
In circa 50 minuti sono alla strada principale che mi riporta al parcheggio della macchina.
 Punta di Circe
altri link utili : 1, 2, 3

3 commenti:

Susanna Venividivici ha detto...

Ciao! Organizzate gite sul monte Circeo? GRazie

Marco Berri ha detto...

ciao susanna,
no, eravamo di passaggio e abbiamo sfruttato la cosa per fare due passi. Comunque il monte circeo è accessibile molto facilmente anche per chi non ha mai fatto trekking.

Anonimo ha detto...

che vapozzn'accida!!! l'ho fatto fare anche a mia figlia 9 anni ed in cresta abbiamo visto la pioggia arrivare dal mare... la tipica vegetazione mediterranea non offre riparo e ti assale la fretta di toglierti da li...la discesa poi diventa scivolosissima...immaginate voi!