giovedì 24 settembre 2009

La Storia di Lisey di Stephen King

More about La Storia di Lisey

Com'è fatto il mondo segreto di uno scrittore molto premiato, adorato dal pubblico e dalla critica? Per venticinque anni Lisey è stata sposata al celebre Scott Landon. Un lungo, stupendo matrimonio con lui - un uomo meraviglioso ma complicato, con una tara nel sangue - e con l'universo di lui,una dimensione proibita ai normali, piena di cose fantastiche ed esaltanti, ma anche letali; di forze che possono risanare o uccidere, in virtù di leggi incomprensibili; il rifugio di un artista geniale e precoce, un Eden vigilato da un serpente inesorabile. Laggiù ci sono colline viola, mari al tramonto,ombre vaganti, tombe, e la "pozza delle parole", cui attingere a piene mani per creare e illudere... Però ora Scott è morto e la vita di Lisey è uguale a quella di tante altre. Non siamo a Boo'ya Moon, bensì nel prosaico Maine, dove lei affronta il triste compito di svuotare il gigantesco studio del marito,con la sua mole di manoscritti. Un gesto innocente, ma che può scatenare le reazioni inconsulte di certi fan un po' particolari. E non è tutto. Impegnata da una parte a difendersi dagli assalti alla sua persona, Lisey si rende conto, su un altro fronte, di essere come una porta lasciata aperta su quell'altro mondo ai confini tra ragione e pazzia... già intravede – negli specchi, nelle superfici lucide - il muso dell'essere che ha popolato gli incubi del marito, che ora viene per lei... [via anobii]

Era parecchio che non leggevo un libro di Stephen King, forse 10 anni. Mi è capitato in mano questo libro casualmente. Sono rimasto stupito dalla storia, il binomio tra la vita reale ed il paranormale unito al coraggio della protagonista invoglia la lettura fino all’ultima pagina. Consigliato a chi vuole leggere un romanzo diverso dal solito.

Autore: Stephen King
Titolo: La Storia di Lisey su bol 
Pagine: 619
Isbn: 9788820041533
Anno: 2006
Editore: Sperling & Kupfer

altre recensioni 

commenti a fondo pagina

1 commento:

ilaria ha detto...

Pensa che l'ho iniziato questa estate, ma l'ho abbandonato dopo 100 pagine. L'ho trovato noioso! Eppure ho sentito molti commenti positivi. Ma, forse non era il momento giusto per leggerlo...