giovedì 28 maggio 2009

La Provincia di Biella sospende i contributi per il progetto Tyto Alba

Con una comunicazione ufficiale al Presidente della Provincia di Biella Sergio Scaramal, all’Assessore Giuseppe Graziola e al settore Caccia e Pesca, il delegato della sezione LIPU di Biella Giuseppe Ranghino dichiara sospeso temporaneamente il servizio di recupero dell’avifauna selvatica ferita o inabile al volo attivato da ben 8 anni con il progetto di volontariato Tyto Alba.

La causa di questa grave decisione deriva dalla lunga attesa del rinnovo della convenzione e dal conseguente mancato recupero delle spese sostenute.

“In riferimento al servizio iniziato nel 2000, con la stipula della prima convenzione tra la Provincia di Biella e l’Associazione Italiana Protezione Uccelli, è continuato ininterrottamente per garantire il recupero e la cura dell’avifauna selvatica trovata ferita nel territorio provinciale anche nei periodi di attesa del rinnovo” spiega il delegato “la sospensione è ora purtroppo inevitabile in attesa che venga regolarizzata e finanziata l’attività. “Durante tutto il periodo sopra indicato” specifica “sono stati curati n. 647 esemplari di cui circa il 52% è stato reintrodotto.

Vista l’incertezza e la mancanza di fondi in cui si opera che si protrae ormai dal 1 gennaio 2008, con la promessa del rinnovo del contratto, si fa presente che l’Associazione si è fatta carico delle spese per il 2008 che ammontano a 3.725 €.

Devo precisare che nell’ultimo anno di attività la LIPU ha continuato ad operare sulla fiducia anticipando il pagamento delle spese (i rimborsi previsti dalla convenzione riguardavano solamente le spese vive documentate essendo un servizio, non un’attività a fine di lucro).
Colgo l’occasione per ringraziare il dott. Orazio Scanzio che ha condiviso e sostenuto il servizio durante tutto il suo mandato.


Inoltre, desidero vivamente ringraziare anche il Sindaco di Biella dott. Vittorio Barazzotto e l’Assessore all’Ambiente dott. Doriano Raise, che senza alcun obbligo, hanno sempre appoggiato concretamente le nostre iniziative a tutela della natura e dell’ambiente.

Chi dovesse trovare uccelli feriti si dovrà rivolgere direttamente alla Provincia al n. 015 8480804 oppure alla Protezione Civile in veste di gestore del Centro di Recupero della Fauna Selvatica di Campiglia Cervo.

[via Lipu blog]

Nessun commento: