giovedì 11 ottobre 2007

Poesia in Piemontese

I nostri genitori ci hanno dedicato una poesia in piemontese per il matrimonio.
Papà Giancarlo ne scrive molte e ogni tanto ne posterò qualcuna.

22 Settembre 2007
(Cinzia e Marco)

Dop des agn da murus
finalment ian dicidissi
da fe 'spass divente spus.
per gavessi tuc i vissi.

Dui matoc ancù n'avira
cars-i 'n sema da masnà
ian studia n'tla stesa via
'n tal pais cà l'è Santhià.

L'è na Spusa cun cultura
laureasi quai meis fà
L'è Dutur 'n tla natura
duvrà fè la dona d'cà.

La Spuss ia 'n travai fiss
al fa 'n mistè ca lu sudisfa
sal computer tut al dì
po al sabat al fà l'alpinista.

Dui Musicista 'd tradisiun
n'tla banda ian nassi
sunadur cun gran passiun
al Liceo Musical ian prosegui.

Riuni 'n tour na taula
cun parent e tanc amic
auguruma a tuta l'aula cun al cin-cin..... fuma l'biss.

Evviva ia' Spuss

Berri Giancarlo Libero

1 commento:

Marco ha detto...

Ho capito solo un 40% ma è molto musicale!